Punta Sabbioni  – Porta d’ ingresso a Venezia

Raggiunto il Piazzale di Punta Sabbioni (ca 700 mt), dopo una breve passeggiata oppure utilizzando il nostro servizio di navetta, ci si imbarca sulle motonavi dell’ A.C.T.V. linea 14 e 15 che vi condurranno a Venezia Pietà (= S. Marco) in circa 40 / 25 minuti con fermata intermedia al Lido di Venezia oppure, nella direzione opposta, linea 12, a Venezia Fondamenta Nuove (parte est della città) lungo il suggestivo percorso tra le isole di Burano, Torcello e Murano.

Da Punta Sabbioni, in poco meno di mezz’ora (linea 14), si raggiunge l’isola del Lido di Venezia, un lungo banco di sabbia fine che protegge Venezia dal mare.  Le sue grandi spiagge, frequentate negli anni passati per lo più da una clientela aristocratica, incantarono scrittori come Byron, Shelley, Mann e la resero rinomata stazione balneare. Inoltre, dal 1932, ogni anno a settembre il Lido ospita la famosa Mostra del Cinema di Venezia, manifestazione che ha contribuito alla sua celebrità. Per anni, nel periodo estivo, il Lido è stato sede del Casinò di Venezia, ora definitivamente trasferito in terraferma.

Lasciato il Lido, dando un ultimo sguardo alle isole “minori” di San Lazzaro degli Armeni, San Servolo e San Giorgio Maggiore, in pochi minuti siamo a Venezia. Entriamo dalla “porta principale” della città, segnata dalle due colonne. Il colpo d’occhio su Piazza San Marco, singolare e meravigliosa ad ogni ora della giornata, ad ogni mutare di luce, è emozionante. Palazzo Ducale, la Basilica di San Marco, il Campanile, la Torre dell’Orologio vi lasceranno a bocca aperta … (continua il viaggio a Venezia)

Sempre da Punta Sabbioni, ma nell’altra direzione, si va verso Burano, torcello e Murano. L’escursione alle isole della Laguna ha un fascino particolare per le incantevoli caratteristiche del paesaggio che si possono ammirare durante la navigazione in motonave. Si passa infatti attraverso quella zona della laguna veneta chiamata “Laguna Nord”, caratterizzata dalla presenza di barene e isolette separate tra loro da canali e ghebi. Flora e fauna regnano sovrane in questi luoghi, dove la quiete è disturbata solo dalle piccole imbarcazioni tipiche lagunari (sandoli, mascarete, e i più moderni cacciapesca), le uniche in grado di solcare i bassi fondali dei ghebi. … (continua l’escursione verso le isole di Burano, Torcello e Murano)